La zona di compressione del basso petto consente la massima espansione polmonare per un maggiore apporto di ossigeno.